Singhiozzo incoercibile.

Domande & RisposteCategoria: QuestionsSinghiozzo incoercibile.
Michele Ametta asked 3 mesi ago
Da circa 15 mesi sono affetto da un fastidioso singhiozzo che si presenta dopo i pasti e dura tutto il giorno fino all' ora di andare a letto. Nonostante il singhiozzo riesco ad addormentarmi poiché durante la notte scompare. Ricompare il mattino dopo inizia con eruttazioni e compare a colazione o dopo il pranzo e dura fino all' ora di tornare a dormire. Ho effettuato innumerevoli esami strumentali tac, rsm, gastroscopia, ecografia organi, sondino naso/ stomaco, in tolleranze alimentari, helicabacterio, elettrocardiogramma, RX doppio contrasto, visita neurologica ....etc.etc. Tutti gli esami negativi. Mi è stato prescritto Lucien omeoprazolo, peridon, largactil ...ma senza risultati. Non so più cosa fare, sono disperato ho calcolato circa 1.200 singhiozzi l'ora....sic.!!! Anche gli specialisti che mi hanno visitato e prescritto gli esami non sanno più cosa fare.
1 Risposte
Dott. Luciano Lozio Staff answered 2 mesi ago
Buongiorno, il singhiozzo può dipendere da una compressione cervicale dell'atlante o dell'epistrofeo in quanto da li esce il nervo frenico che va ad innervare il diaframma che poi è quello che da il singhiozzo. Dando per scontato che le abbiamo già fatto esami per verificare come sia messo appunto il nervo frenico può provare con il respiro rifasatore cioè 4 secondi inspira e 6 secondi espira esercizio da ripetere per 30 volte consecutive se il singhiozzo appunto glielo consente sarebbe ottimo. Poi l'altro tentativo consiste nel provare ad assumere PROBIOBASE aprendo la capsula e sciogliendolo e deglutito sperando che se incontra qualche battere che irrita il frenico ma sono tutto solo ipotesi. Provi e mi faccia sapere, cordialmente Luciano.